RIDUZIONE DEL CUNEO FISCALE PER REDDITI LAVORO DIPENDENTE

04 marzo 2020

 

 

RIDUZIONE DEL CUNEO FISCALE PER REDDITI LAVORO DIPENDENTE

 

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 29 del 5-2-2020 è stato pubblicato il Decreto-legge 5 febbraio 2020, n. 3 recante "Misure urgenti per la riduzione della pressione fiscale sul lavoro dipendente". 

 

 

Le due agevolazioni previste in tale Decreto Legge sono in favore dei percettori di reddito da lavoro dipendente ad assimilati ( vedi borse di studio, compensi per collaborazioni coordinate e continuative etc.) mentre restano esclusi i percettori di redditi di pensioni.

 

Le due agevolazioni sono:

1)   Trattamento integrativo dei redditi

2)   Nuova detrazione fiscale

 

TRATTAMENTO INTEGRATIVO DEI REDDITI

 

Il bonus cuneo fiscale previsto in partenza dal 1° luglio 2020 cancellerà il credito IRPEF di 80 euro meglio noto come “Bonus Renzi” e si chiamerà trattamento integrativo dei redditi.

 

Il nuovo sarà pari a 100 euro al mese per i lavoratori con redditi compresi tra 8.174 euro e 28.000 euro

 

Per questi, l’importo totale riconosciuto sarà pari a 600 euro in più. Ricordiamo tuttavia che per i lavoratori fino a 24.600 euro l’aumento effettivo in busta paga sarà pari a 20 euro, importo che sale a 100 euro sommando al taglio del cuneo anche il preesistente bonus Renzi.

L’aumento sarà maggiore fino a 26.600 euro, ovvero quei contribuenti che ad oggi percepivano il bonus Renzi rimodulato in base al reddito.

Un aumento effettivo di 600 euro in busta paga, da luglio a dicembre, sarà invece riconosciuto ai lavoratori con redditi compresi tra 26.600 euro e 28.000 euro, gli esclusi dal bonus Renzi di 80 euro per il primo semestre del 2020.

L’importo del bonus per i redditi compresi tra 28.001 e 35.000 euro sarà pari a 960 euro, attuale importo massimo del bonus Renzi, mentre per chi percepisce redditi superiori, e fino a 40.000 euro è stato introdotto un meccanismo a scalare, con importi ridotti all’aumentare del reddito (nuova detrazione fiscale)

Tale trattamento non concorre alla formazione del reddito, non è tassabile ai fini Irpef e delle relative addizionali ed è escluso dalla contribuzione previdenziale ed assistenziale.

NUOVA DETRAZIONE FISCALE

Per i redditi dai 28.000 euro e fino a 40.000 euro, però, il bonus derivante dal taglio al cuneo fiscale non sarà riconosciuto come credito Irpef in busta paga, ma nella forma di detrazione fiscale.

La detrazione si applicherà con una modalità di calcolo simile alle altre detrazioni per lavoro dipendente.

Oltre la soglia dei 28mila euro e fino ai 40mila è prevista, per i soli sei mesi del 2020, una detrazione fiscale equivalente (pari a 480 euro rimodulati) che decresce fino ad arrivare al valore di 80 euro per un reddito di 35mila euro lordi.  L’importo del beneficio va poi a decrescere fino ad azzerarsi al raggiungimento dei 40.000 euro di reddito.

Di seguito un prospetto riassuntivo a titolo di esempio

Importo bonus cuneo fiscale 2020

Limite di reddito

Modalità di erogazione

100 euro al mese

28.000 euro

Credito Irpef in busta paga

80 euro al mese

28.001 euro e fino a 35.000 euro

Detrazione fiscale

da 80 euro fino a 0 euro

da 35.001 e fino a 40.000 euro

Detrazione fiscale

Entrambe le agevolazioni sono riconosciute dai datori di lavoro sostituti di imposta che le devono ripartire fra le retribuzioni erogate a decorrere dal 1/7/2020 con l’ulteriore obbligo di verificare la spettanza dei bonus e di procedere all’eventuale recupero se gli importi erogati risultino non spettanti, rateizzando in 4 rate ove l’ammontare del recupero ecceda i 60 €.

Per i datori di lavoro l’ammontare erogato a tale titolo costituisce un credito recuperabile mediante compensazione in delega F24.

 

Rag. Fabiani Valentina

Consulente del Lavoro

 

 

Per qualsiasi altra informazione vi invitiamo a rivolgervi allo studio Rogai & Partners

www.studiorogai.it

 

Archivio news

 

News dello studio

set8

08/09/2020

SUPERBONUS 110% e altre detrazioni fiscali collegate all’edilizia

SUPERBONUS 110% e altre detrazioni fiscali collegate all’edilizia

  Gentilissimi Clienti,   come già anticipato in precedenti circolari il governo al fine di migliorare il patrimonio immobiliare e aiutare la ripresa nel comparto dell’edilizia

apr7

07/04/2020

Il nuovo credito d’imposta per investimenti in design e ideazione estetica

Il nuovo credito d’imposta per investimenti in design e ideazione estetica

Il nuovo credito d’imposta per investimenti in design e ideazione estetica La riforma della disciplina del credito d’imposta R&S estende l’agevolazione anche le attività

mar20

20/03/2020

CREDITO D’IMPOSTA PER INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI NUOVI

CREDITO D’IMPOSTA PER INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI NUOVI

CREDITO D’IMPOSTA PER INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI NUOVI   È stata ridefinita la disciplina degli incentivi fiscali previsti per sostenere il processo di transizione digitale

News

apr3

03/04/2020

Assirevi, Documento di Ricerca n. 233

Le attestazioni della Direzione.

set11

11/09/2020

Agevolazioni prima casa: Covid 19 e sospensione dei termini per gli adempimenti

In tema di decadenza dall'agevolazione

set7

07/09/2020

Indennità di fine servizio: accordo quadro per liquidazione e anticipo

Pubblicato il decreto del Dipartimento